Si è tenuto a Macerata lo scorso 27 e 28 febbraio il comitato clienti per la nuova release DiFarm 2020 che racchiude le richieste avanzate negli ultimi anni da parte di ogni cliente e porta con sé la visione evolutiva che da sempre contraddistingue il software leader per la distribuzione intermedia farmaceutica.
Si è tenuto a Macerata lo scorso 27 e 28 febbraio il comitato clienti per la nuova release DiFarm 2020. Frutto dell’esperienza di utilizzo della procedura, la release 2020 racchiude le richieste avanzate negli ultimi anni da parte di ogni cliente e porta con sé la visione evolutiva che da sempre contraddistingue il software leader per la distribuzione intermedia farmaceutica.

Gli elaboratori molto più potenti e performanti oggi disponibili, consentono alla procedura nuovi ed importanti approcci gestionali che ottimizzano tempi e risorse.
La prima importante innovazione riguarda le aziende multi deposito che avranno la possibilità di effettuare la fatturazione unificata per tutti o più depositi con diversi livelli di parametrizzazione.
Le implementazioni coinvolgono soprattutto la gestione dell’area commerciale ed anche l’interfaccia utente presenta una rivisitazione grafica.

Il comitato, a cui hanno partecipato la quasi totalità dei clienti grossisti, si è aperto nel primo pomeriggio del 27 febbraio. A dare il benvenuto è stato l’AD Renato Calonghi che ha presentato i nuovi disegni e la nuova visione europea del gruppo, sottolineando ai presenti che il core business InFarma resta invariato ed i clienti sono e saranno parte integrante di ogni nuovo progetto.

Molto interessanti i progetti relativi al mondo web a cui Difarm si apre con nuovi approcci. Pur ribadendo la competenza professionale e verticalizzata del gruppo, dotato di uno specifico settore per lo sviluppo di soluzioni web, i nuovi progetti offrono ai clienti la possibilità di adottare sistemi esterni (Cms come Joomla, Magento, Prestashop, OpenCart, WooCommerce, Shopify) senza rinunciare alle potenzialità del gestionale. Da Difarm sarà possibile gestire l’interfaccia web.

Particolarmente apprezzato dai presenti il progetto che vede i gestionali InFarma-Pharmagest Italia arricchiti di cruscotti per analisi di dati basati su innovative piattaforme tecnologiche. Reportistiche dettagliate che facilitano la comprensione del dato, fruibili anche via mobile, saranno a breve un prezioso supporto della direzione aziendale e del management.

 
 
 
 
 

Leggi anche..

InFarma – Pharmagest Italia racconta i suoi progetti per le esigenze delle farmacie moderne

Da Tema Farmacia di Marzo, InFarma – Pharmagest Italia racconta i suoi progetti per le esigenze delle farmacie moderne. "Gli strumenti tecnologici devono aiutare il farmacist...

 

Catene di farmacie, quali prospettive?

Da Tema Farmacia di Gennaio, un’ interessante intervista multipla interpella voci autorevoli nel settore, tra queste c’è InFarma-Pharmagest Italia.

 

Aggregazioni...facciamo il punto con Antonello Mirone

Il Presidente di Federfarma Servizi: “La costituzione di piccoli nuclei di farmacie rappresentano una frammentazione, la Professione deve invece fare della sua possibilità di...

 

La fattura elettronica: InFarma intermediario certificato al MeF

Per sollevare i Clienti dall’onere di dover gestire in autonomia la comunicazione con il MEF o di doversi affidare ad intermediari generici, InFarma diventa intermediario cer...