Leggere e registrare i documenti fiscali: come liberarsi dei costi e guadagnare tempo
ReDoc è la soluzione che consente la lettura automatica delle fatture passive, un servizio che risponde ad un’esigenza precisa ed ormai molto sentita, la creazione di un archivio informatico con tutte le informazioni utili alla registrazione contabile in prima nota. 

Ma la risposta che offre ReDoc è anche di natura manageriale: un drastico abbattimento di costi e tempi di cui tutte le aziende possono avvantaggiarsi. L’automatizzazione della registrazione dei documenti in contabilità infatti è utilizzabile con procedure di ogni tipo; l’azienda riceve un servizio che la solleva da qualunque attività gestionale, operativa o di manutenzione, acquisendo anche la certezza dell’assoluta correttezza della registrazione contabile.
 
La registrazione diviene semplice come inviare una mail, unica attività richiesta per spedire i documenti da sottoporre al servizio. L’indirizzo di posta a cui viene spedito il documento è gestito automaticamente da un server dedicato che si occupa dell’elaborazione dei dati seguendo regole prestabilite per garantire precisione, coerenza e sicurezza nella lettura. Il risultato, testato presso laboratori appositamente strutturati nonché presso aziende di distribuzione del farmaco, risulta affidabile al 100% anche grazie all’ausilio di operatori appositamente predisposti per intervenire prontamente in caso di lacune nella lettura da parte del software. 

Un’enorme ottimizzazione dei tempi, una notevole opportunità per chi vuole impiegare le proprie risorse in attività che generano business, e non sprecarle in ripetitivi “data entry”, seguendo l’idea di una gestione moderna, snella e produttiva della propria attività.
 
 
 
 

Leggi anche..

Catene di farmacie, quali prospettive?

Da Tema Farmacia di Gennaio, un’ interessante intervista multipla interpella voci autorevoli nel settore, tra queste c’è InFarma-Pharmagest Italia.

 

Aggregazioni...facciamo il punto con Antonello Mirone

Il Presidente di Federfarma Servizi: “La costituzione di piccoli nuclei di farmacie rappresentano una frammentazione, la Professione deve invece fare della sua possibilità di...

 

La fattura elettronica: InFarma intermediario certificato al MeF

Per sollevare i Clienti dall’onere di dover gestire in autonomia la comunicazione con il MEF o di doversi affidare ad intermediari generici, InFarma diventa intermediario cer...

 

Dal Pharmevolution: il farmacista deve vendere salute

La presa in carico del paziente risponde alle grandi sfide sociali e di politica sanitaria, in un’ottica di prevenzione, gestione della cronicità, aderenza alla terapia e ges...