Il web è misurabile. Ogni sito può essere monitorato per capire qual è la reale attenzione degli utenti; come “partecipano” attraverso i social media, con chi “condividono”, come filtrano e commentano e da queste interazioni nasce il passaparola, scaturiscono infinite idee, si anticipano le esigenze degli utenti e si promuovono studi di mercato su ciò che emerge dalla rete.

Le aziende che decidono di affidarsi alla rete devono avere ben chiara la strategia da seguire: non basta conoscere avere un blog o essere iscritti a Facebook o Twitter, per fare affari è necessaria una pianificazione e una strategia di marketing. La semplice presenza in rete da sola non è sufficiente a generare profitto; solo una costante e corretta attività può portare a risultati, e in questo senso la rete è uno dei pochi strumenti alla portata di tutti che valorizzi il merito perché premia chi produce contenuti e prodotti di qualità.

La vera opportunità del Web è quella di generare contatti umani e i contatti, se ben gestiti, generano rapporti di lavoro. Capire questo vuol dire capire dove sta andando il mondo.