Sophia, letteralmente “saggezza”, è il nuovissimo software per la gestione della farmacia 
La nota esperienza del gruppo Macrosoft nella produzione di applicativi gestionali si è concentrata nello sviluppo di un programma completamente integrato alle altre, assai diffuse, applicazioni proposte dal gruppo: una su tutte Farmaclick, ma anche il gestionale per il grossista DiFarm, il portale di e-commerce Pharmaweb, la soluzione web K4Pharma...

Enormi i vantaggi, le ottimizzazioni operative e strategiche di cui le farmacie potranno beneficiare, entrando in un’era in cui la tecnologia è un reale supporto ed un concreto strumento per cogliere nuove opportunità di business. Sophia, letteralmente “saggezza”, è il sapere utile soprattutto a chi vuole avvantaggiarsi dell’aggregazione in catene o network.

Quello delle catene di farmacie, che condividono dati e risorse, è un fenomeno piuttosto recente a cui i gestionali “classici”, sviluppati spesso anche decine di anni fa, hanno cercato di adattarsi. Sophia, al contrario, nasce appositamente per la gestione di tali nuove esigenze.

Il nuovo linguaggio con cui il programma è stato scritto ha consentito di introdurre una user experience estremamente semplificata. Cloud Ready e completamente personalizzabile nella grafica, Sophia è l’apripista per una nuova generazione di gestionali in cui la bidirezionalità della comunicazione tra farmacie e grossista è il nuovo presupposto per una moderna gestione, anche in un’ottica retail.
 
 
 

Leggi anche..

Manuela Nieddu, nuova Sales Manager del settore Grossisti farmaceutici di Pharmagest Italia

In Pharmagest si cresce: non solo nuove assunzioni, ma anche possibilità di realizzazione per le risorse interne.

 

“Sentivamo il bisogno di un fornitore che ci seguisse con più attenzione"

Intervista alla Dottoressa Segre, titolare dell'omonima Farmacia a Milano, sulla migrazione al gestionale id. di Pharmagest.

 

Benvenuto a Fiorenzo Salvioli, nuovo membro del Customer Service Farmacie di Pharmagest Italia

Con Fiorenzo, Pharmagest rafforza la sua presenza in Campania con un secondo presidio regionale dedicato alla zona Salernitana.